I dodici sospetti

"I dodici sospetti" non è probabilmente il miglior romanzo della Marklund anche se si trovano o ritrovano molti elementi dei racconti che lo hanno seguito e preceduto.

La scrittrice, ancora una volta, riesce a scrivere di un deltitto e delle indagini che ne seguono da un punto di vista alternativo, quello della giornalista protagonista Annika Bengtzon. Ancora una volta il romanzo non segue solamente il delitto ed il lavoro della polizia ma apre ampi squarci sulla vita privata, famigliare e lavorativa della giornalista.

Oltre al delitto, che da il via alla storia, c'è il racconto parallelo della scalata al potere, nel quotidiano in cui la Bengtzon lavora, da parte del codirettore a scapito del direttore, c'è la crisi con il compagno ed i problemi di coppia, c'è il rapporto con i figli e quello con la famiglia. Il tema centrale è però, ovviamente, un omicidio avvenuto in una grande villa fuori Stoccolma durante le riprese televisive di un talk show. 

La conduttrice viene assassinata e tutti i presenti (i dodici del titolo) diventano automaticamente sospettti. In qualche modo la Marklund ripropne un tema classico della giallistica: l'assassinio in un luogo circoscritto con un numero preciso e determinato di possibili colpevoli senza la possibilità di una "sorpresa" esterna.

Tra i potenziali colpevoli molte persone famose e molte persone ben conosciute dalla giornalista. Si sommano, quindi, alle indagini, nelle quali la Bengtzone riesce ad essere sempre un passo avanti alla polizia, anche le emozioni personali, il sopsetto nei confronti della carissima amica, i dubbi nei confronti di alcuni colleghi presenti.

L'ambientazione nel mondo televisivo rende il romanzo abbastanza interessante e diverso dal consueto così come un numero di sospetti ben circoscritto ed identificabile aiuita la trama che, però, in qualche modo resta un po' ingarbugliata.

Come già detto un roomanzo discreto con qualche spunto interessante ma complessivamente un po' sotto lo standard medio a cui ci ha abituato questa scrittrice svedese.

Pubblicata su Ciao.it: 03/03/10
Pubblicata su Libri e Libretti: 27/03/10

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails