Il migliore amico dell'orso

Il "Migliore amico dell'orso" di Arto Paasilinna si apre con una descrizione leggiadra e leggera dlle avventure di una mamma orsa e di due cuccioli affamati che attratti sempre di più dai profumi provenient dal piccolo paese di Nummenpää si spingono fino tra le case ed entrano in quella della specialista di catering. Il banchetto imprevisto e buonissimo fa un po perdere la testa agli orsi che vengono scoperti dalla padrona di casa... il racconto continua con la drammatica ma terribilmente ironica descrizione della morte di mamma orsa e della donna, entrambe fulminate nella fuga/inseguimento su un palo della corrente.

Non è che l'inizio dell'ennesimo bel racconto di Paasilinna. la sua ironia, il suo modo tranquillo di raccontare le assurdità della vita, di essere surreale e reale allo stesso tempo si distribuiscono agevolmente su circa trecento pagine tutte da leggere.

Un'inizio che apre ad una lunga serie di personaggi, di luoghi, di avventure, di riflessioni e pensieri che hanno come protagonisti principali l'orsetto poi orso adulto Satanasso ed il pastore protestante in crisi di vocazione Oskari Huuskonen.

L'orsetto orfano per la scomparsa della mamma, viene regalato dalla comunità al pastore.

Il pastore lo cura e lo educa mentre sempre più perde la vocazione, ed inizia una interminabile serie di avventure spettacolari, divertenti ed ironiche che lo portano ad innamorarsi di una biologa, a farsi lasciare dalla moglie, ad essere cacciato dalla sua chiesa, di dedicarsi al nuovo sport del lancio del giavellotto in verticale, a vivere nei boschi, ad imbarcarsi su una nave passeggeri come artista, ad innamorarsi di una russa in una stazione radio, di ripartire in nave con lei, di cercare segnali radio dallo spazio, di diventare famoso e ricco grazie alla prodezze del suo orso, di trovarsi a Malta con un connazionale che cerca di vendere saune finlandesi, di perdere l'orso e poi ritrovarlo o di essere ritrovato da lui, di reincontrare la biologa...L'orso Satanasso non è da meno in queste strabilianti avventure, impara i gesti di preghiera di tutte le religioni, ad andare in bagno, a farsi la doccia, a preparare la valigia ed a disfarla, a stirare ed ovviamente a ballare...

Una serie spassosa ma non priva di ironia e di riflessioni da leggere assolutamente.

Pubblicata su Ciao.it:31/07/10
Pubblicata su Libri e Libretti:30/10/10

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails