La cattiva strada

“La cattiva strada” di James Crumley è un romanzo del 1983 già uscito diversi anni fa, con una traduzione diversa e con il titolo “Dalla parte sbagliata”.

Va detto che nessuno dei due titoli (“La cattiva strada” o “Dalla parte sbagliata”) rispecchia comunque il titolo originale “Dancing Bear” che, a mio giudizio, richiama la, seppur confusa, chiave del romanzo.

Il protagonista, Milo Milodragovitch, è un ex investigatore privato passato a fare il guardiano notturno con una vita disordinata piena di alcool e droga. Ricorda a tratti i grandi protagonisti dei romanzi noir e hard boiled degli anni trenta trasferiti temporalmente però cinquanta o sessanta anni più avanti e localizzati non a Los Angeles o New York ma nel ghiacciato e certamente meno attraente e tentacolare Montana.

La storia appare a tratti volutamente confusa e caotica (lo stesso protagonista non riesce a capirne il senso) ma mantiene sempre un ritmo altissimo.In rapida sequenza si succedono amori occasionali, risse con postini, un'anziana signora ex amante del padre di Milo Milodragovitch, la nipote dell'ex amante, una grande villa che consente di vedere dei misteriosi incontri nelle vie adiacenti, l'incarico a Milo Milodragovitch di indagare. Da qui in poi la confusione ed il ritmo raggiungono livelli elevatissimi con un continuo susseguirsi di pedinamenti, fughe, effrazioni, esplosioni.I personaggi si susseguono ininterrottamente, spariscono, ritornano ed a volte, confesso, è difficile ricollocarli.

Il colpo di scena finale o, meglio, la calma finale è il preludio del colpo di scena che porterà alla soluzione al contempo prevedibile ed imprevedibile.

Un romanzo noir, duro e complesso, ma per nulla sgradevole, non semplice da seguire ma molto interessante. Uno stile molto particolare che richiama i noir di una volta ma, allo stesso tempo, li trasforma ed attualizza.   

Pubblicata su Ciao.it: 19/05/11
Pubblicata su Libri e Libretti: 15/10/11

1 commento:

  1. leggendo la tua recensione penso sia un libro che potrebbe piacermi! :)
    e cos'è questa storia che cambiano addirittura i titoli ai libri in questo modo?mah!!:)
    comunque piacere, io sono Lisa e come te ho un blog sui libri.. se ti fa piacere vienimi a trovare, io nel frattempo do una sbirciatina qui da te ;)
    a presto

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails